Sempre più convinti che le nostre città necessitano di progetti residenziali capaci di migliorare il benessere dell’individuo che vi risiede, riducendo l’emissione di Co2 e generando energie rinnovabili.
Di questo si è discusso anche nell’ultimo Congresso internazionale degli architetti a Durban, dove la parola d’ordine è stata “carbon neutral”, ovvero l’impegno da parte di tutte le associazioni di ridurre l’emissione di anidrite carbonica negli edifici entro il 2050.
A questo proposito risulta utile dare uno sguardo al “bosco verticale” (i cui lavori, supervisionati dallo studio barreca & la varra, sano quasi giunti al termine) progetto dello studio Boeri in Milano Porta Nuova.